SIBEC - seconda edizione del laboratorio itinerante

Fino al prossimo 17 febbraio è possibile iscriversi alla seconda edizione del Laboratorio di formazione itinerante in "Gestione condivisa dei beni comuni" promosso da SIBEC, la Scuola Italiana Beni Comuni ideata da Euricse, Labsus e Università degli Studi di Trento.
Obiettivo della Scuola è quello di formare professionisti e funzionari, per una gestione condivisa dei beni comuni che sia al contempo economicamente sostenibile e socialmente inclusiva: analizzando le buone pratiche esistenti, co-progettando nuovi scenari di sviluppo, proponendo strumenti concreti, condividendo soluzioni replicabili sui territori locali. Il Laboratorio si rivolge in particolare a professionisti, imprenditori (sociali e for profit), appartenenti ad organizzazioni del Terzo Settore, amministratori pubblici (sia eletti sia funzionari).Come avvenuto nella prima edizione, SIBEC sarà articolata in quattro moduli, che si svolgeranno in altrettante città italiane:
  1. Riconoscere e promuovere i Beni comuni (tra pubblico e privato), 16-18 marzo | Torino;
  2. Organizzare e governare i Beni Comuni (tra impresa e comunità), 6-8 aprile | Venezia;
  3. Attivare e valorizzare le risorse (tra finanza e persone), 11-13 maggio | Siena;
  4. Progettare e presentare i beni comuni (tra teoria e pratica), 15-17 Giugno | San Vito dei Normanni (BR).
Cifra comune sarà l’abbinamento dell’apprendimento teorico con strumenti e metodi operativi. L’intervento di studiosi ed esperti sarà infatti affiancato da esercitazioni e lavori di gruppo, con il supporto di tutor appositamente formati, tecnologie digitali e visite sul campo.Un obiettivo importante sarà valorizzare il ruolo attivo dei partecipanti, sia creando occasioni di confronto per apprendere dalle differenze (per esempio: funzionari con cittadini; eletti con funzionari; imprenditori con dirigenti del Terzo Settore; esperienze nord-sud ecc.); sia promuovendo la realizzazione di project work in cui applicare alla propria esperienza di beni comuni quanto appreso in aula. Nell’ultima tappa i corsisti sottoporranno all'attenzione di discussant esperti una presentazione del proprio progetto. Anche dopo la fine dei moduli la comunità di SIBEC, come avvenuto nella prima edizione, continuerà ad essere alimentata dal networking innescato dal Laboratorio, essendo lo sviluppo di una “comunità di pratica” una delle finalità della Scuola.Come partecipare I partecipanti (massimo 25) saranno selezionati sulla base delle esperienze e delle competenze professionali maturate. Verrà data preferenza a chi è già coinvolto in progetti afferenti alla cura e rigenerazione di beni comuni.
La data ultima di presentazione della domanda di partecipazione è il 13 febbraio 2017.
A tutti coloro che avranno inviato entro tale data la propria domanda di partecipazione sarà data risposta entro il giorno 20 febbraio 2017.Per ulteriori informazioni sul corso e sulle attività promosse da SIBEC è possibile visitare il sito http://www.sibec.eu oppure scrivere a http://info@sibec.eu.