Schede primarie

Scuola Giovani Amministratori

La Scuola ANCI per giovani amministratori è rivolta agli under 36 impegnati nell’amministrazione delle Città e dei Comuni italiani ed è finalizzata all’acquisizione di valori, obiettivi e strumenti idonei a governare al meglio il proprio territorio. In particolare, attraverso la Scuola l'ANCI vuole contribuire a sviluppare, consolidare e diffondere un corpus di conoscenze utile per governare la crescente complessità del sistema delle comunità locali, proponendo:

  • un’offerta conoscitiva qualificata mediante la quale supportare la capacità di elaborazione, attivazione, realizzazione e valutazione delle politiche locali;
  • un’opportunità di riflessione e confronto fra i partecipanti su temi considerati cruciali, in un contesto di crescita personale e volto allo scambio di esperienze.

Si tratta di una Scuola in grado di mettere a disposizione le capacità e le esperienze di personalità di riconosciuta competenza, molte delle quali provenienti dal mondo delle stesse amministrazioni locali, al fine di fornire elementi di conoscenza funzionali al miglioramento della capacità del “fare amministrazione”, con un’impostazione espressamente mirata all’ideazione, programmazione e attuazione di interventi di politica locale.

La Scuola propone un'offerta formativa diversificata, che si esplica essenzialmente mediante quattro formati didattici:

- ForsAM - Corso di formazione scialistica in Amministrazione Municipale: è un corso - strutturato come un master per executive - di 300 ore, di cui 232 di aula e 68 di stusio individuale e project work. Ha cadenza annuale e vi partecipano 40 giovani amministratori, selezionati mediante valutazione di titola, prova scritta e colloquio motivazionale

- Seminari residenziali: pensati espressamente per consentire agli amministratori con deleghe settoriali di approfondire un tematismo in un arco di tempo ristretto, i seminari sono strutturati su tre giorni (orientativamente giovedì, venerdì e sabato). Vi partecipano un massimo di 40 amministratori, selezionati attraverso appositi bandi e su criteri che premieranno la rilevanza della carica e l’attinenza della delega rispetto all’oggetto del seminario

- Laboratori giornalieri: appuntamenti di una giornata mirati ad approfondire temi di stretta attualità amministrativa o temi che, per le amministrazioni comunali, possono essere considerati di frontiera, ma sui quali si ritiene utile formare i giovani amministratori, nella convinzione che essi siano i più pronti a sviluppare innovazione sui territori. La possibilità di accesso è offerta a tutti i giovani amministratori, solitamente senza la pubblicazione di un bando. 

- Webinar: appuntamenti di formazione e aggiornamento on line, della durata di circa 1 ora e mezza, pensata per garantire una partecipazione diffusa e svincolata dalla presenza finsica in aula. Si basano su un limitato di relazioni, e affrontano argomenti di interesse per i Comuni sdia dal punto di vista che politico

Molti dei materiali didattici prodotti nell'ambito delle attività formative verranno resi disponibili nello spazio di Community della Scuola, al fine di garantirne la più ampia furizione possibile.
 

Membri totali: 
83
Post totali: 
75

Bologna città resiliente

Il 3 marzo si svolgerà in Salaborsa l'incontro “Bologna Città Resiliente. Le azioni di Bologna contro i cambiamenti climatici e il Piano di adattamento”, organizzato da Comune di Bologna e Urban Center Bologna con la collaborazione di Alma Mater Studiorum Università di Bologna e Climate KIC Italia.

La giornata si svolgerà in due momenti:

Data evento: 
Venerdì, 3 Marzo, 2017 - da 10:00 a 17:00

Social innovation: what else? L’innovazione sociale e i Comuni

Comunità: 

L’innovazione sociale è diventata, negli ultimi anni, un mantra di tanti in attesa di un grande cambiamento “buono per tutti”: il mercato, il no profit, la PA, il sistema della ricerca, la finanza.

ANCI, in collaborazione con Agenzia nazionale giovani, ha realizzato una ricerca sul tema focalizzandosi, in particolare, sul ruolo possibile dei Comuni all’interno dell’ecosistema che, come dicono gli esperti, è costituito da tutti gli attori che possono determinare quell’insieme di condizioni che consentono all’innovazione sociale di prosperare ed avere effetti positivi per le persone, la società e anche per l’economia.

5
Media: 5 (1 voti)

L'innovazione sociale e i Comuni. Istruzioni per l'uso

L’indagine, condotta nell’ambito della convenzione tra ANG, ANCI e Fondazione IFEL, ha guardato alle iniziative di innovazione sociale e agli strumenti che ne hanno supportato la nascita, per arrivare a comprendere le diverse vie attraverso le quali i Comuni possono avvicinarsi a questo nuovo ecosistema.

Strumenti finanziari per gli investimenti pubblici nella Politica di coesione 2014-2020: a Roma un convegno di IFEL

In occasione della presentazione del volume, Strumenti finanziari per gli investimenti pubblici nella Politica di coesione 2014-2020 - Orientamenti all’uso dei fondi per progetti locali generatori di entrate, realizzato da IFEL e da un panel di esperti, si confronteranno sul tema Sindaci, Autorità nazionali e regionali, BEI, CdP ed altri operatori pubblici. L'incontro è in programma giovedì 23 febbraio a Roma, dalle ore 9:15 presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani (Via della Dogana Vecchia, 29).

Per partecipare

Data evento: 
Giovedì, 23 Febbraio, 2017 - da 09:15 a 13:30

La partecipazione dei giovani: diritto, scelta, opportunità

Questo Rapporto nasce dall’analisi di esperienze di partecipazione e co-progettazione avviate dalle amministrazioni comunali con l’intento di creare occasioni di collaborazione con i ragazzi per ripensare la città e, contestualmente supportarli nella loro ricerca di identità sociale e professionale.

Introduzione ad una nuova cultura dei dati pubblici. Conoscere i dati per progettare servizi innovativi

Presentazione di Maurizio Napolitano, Fondazione Bruno Kessler - Materiale didattico del Laboratorio "Tecnologie civiche e dati aperti come strumenti di governo della complessità" - Torino, 18 Maggio 2016

ContrattiPubblici.org Data curation e business intelligence per rendere sostenibile il knowledge graph della trasparenza sui contratti della PA

Presentazione di Federico Morando, CEO Synapta Srl, Fellow Centro Nexa su Internet & Società, Public Lead Creative Commons Italia - Materiale didattico del Laboratorio "Tecnologie civiche e dati aperti come strumenti di governo della complessità" - Torino, 18 Maggio 2016

 

 

Ascesa, declino e vittoria finale dell'open government

Presentazione di Alberto Cottica, Edgeryriders - Materiale didattico del Laboratorio "Tecnologie civiche e dati aperti come strumenti di governo della complessità" - Torino, 18 Maggio 2016
 

La cooperazione che funziona. Il supporto del DAR per unioni, fusioni e Autorità d’area vasta

Presentazione di Giovanni Vetritto, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Affari Regionali e Autonomie - Materiale didattico del Laboratorio "Meglio insieme. Vantaggi, processo e strumenti e delle forme di aggregazione intercomunale” - Trieste, 15 Aprile2016