Schede primarie

Governance Multilivello

La community “Governance Multilivello” nasce come spazio di confronto e di riflessione sui temi di maggiore interesse per gli enti territoriali italiani.

In questo spazio, amministratori locali e regionali, membri del Comitato europeo delle Regioni, esperti ed altri portatori di interesse, potranno scambiare informazioni sulle politiche europee che hanno diretto impatto sugli EELL e sugli strumenti operativi che possono contribuire a supportare le autonomie territoriali italiane nella fase di formazione ed attuazione delle politiche europee.

Le buone pratiche scambiate all’interno della community contribuiranno ad incrementare le fonti conoscitive e a migliorare la strumentazione di lavoro degli amministratori locali che rappresentano gli interessi degli EELL italiani in UE, riqualificando la presenza italiana nel Comitato delle Regioni, organo in cui si articola la governance multilivello.

 

La community “Governance Multilivello” è stata realizzata nell’ambito del progetto ANCI “Uno strumento operativo per il rafforzamento della Governance multilivello: il supporto alle autonomie territoriali italiane nella fase di formazione e attuazione delle politiche europee” finanziato dal Programma Azione Coesione Complementare al PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 Fondo FESR-FSE – Asse 2 – OS 2.1 – Azione 2.1.1”

Membri totali: 
50
Post totali: 
32

Il programma Urban Innovative Action e la quinta call for proposal

L'obiettivo delle Urban Innovative Actions è supportare le città nell’identificazione e sperimentazione di soluzioni innovative capaci di rispondere alle principali sfide legate allo sviluppo urbano sostenibile. L'esperto Pier Paolo Saraceno ha trattato l'argomento in uno dei webinar realizzati nell'ambito del progetto ANCI “Uno strumento operativo per il rafforzamento della governance multilivello: il supporto alle autonomie territoriali italiane nella fase di formazione e attuazione delle politiche europee”.

Scheda di approfondimento sul Convegno “L'agenda digitale: strategie territoriali per affrontare l'innovazione tecnologica nelle infrastrutture e nei servizi”. Palermo, 19 febbraio 2019

In occasione della sessione plenaria del 5-6 dicembre 2018, il Comitato europeo delle regioni ha adottato un parere sul programma Europa digitale (2021-2027), nel quale si sottolinea il ruolo chiave svolto dagli enti locali e regionali nello sviluppo del mercato unico digitale. Il convegno ha permesso di esaminare, attraverso il dibattito ed il confronto con membri del CdR e rappresentanti delle istituzioni europee, le strategie territoriali per affrontare l'innovazione tecnologica e la trasformazione digitale in Europa dal punto di vista locale e regionale.

Sintesi dei pareri italiani presentati durante la Sessione plenaria CdR del 9 e 10 ottobre 2018

Inserire lo sport nel programma di lavoro dell'UE per il periodo successivo al 2020.

Proposta di regolamento che istituisce un programma per l'ambiente e l'azione per il clima (LIFE) e abroga il regolamento (UE) n. 1293/2013.

Piano d'azione per l'istruzione digitale.

 

Energia e Mobilità

L'urbanizzazione in Europa è crescente e lo sviluppo socio-economico del continente - unitamente all’emergenza ambientale globale - richiede una maggiore produzione energetica a fronte della necessità di razionalizzarne il consumo, attraverso una riduzione dello spreco. Trasporti e mobilità in questo scenario sono settori prioritari e cruciali, nonché centrali per la qualità della vita dei cittadini europei ed essenziali in qualsiasi pianificazione urbana.